Now Playing Tracks

Meet me on the Equinox
Meet me half way
When the sun is perched at it’s highest peek
In the middle of the day
Let me give my love to you
Let me take your hand
As we walk in the dimming light
Or darling understand
That everything, everything ends
That everything, everything ends
Meet me on your best behavior
Meet me at your worst
For there will be no stone unturned
Or bubble left to burst
Let me lay beside you, Darling
Let me be your man
And let our bodies intertwine
But always understand
That everything, everything ends
That everything, everything ends
That everything, everything, everything ends
A window
An opened tomb
The sun crawls
Across your bedroom
A halo
A waiting room
Your last breaths
Moving through you
As everything, everything ends
As everything, everything ends
As everything, everything, everything
Everything, everything, everything ends
Meet me on the Equinox
Meet me half way
When the sun is perched at it’s highest peek
In the middle of the day
Let me give my love to you
Let me take your hand
As we walk in the dimming light
Or darling understand
That everything, everything ends

Sei un continente ancora da scoprire
un’occasione che deve arrivare
la medicina che ci può salvare
la casa nuova che vorrei comprare
sei una catena che si può spezzare
l’incomprensione che si può chiarire
un viaggio intercontinentale
un’abitudine da disegnare
se solo io potessi inventarti un giorno
se solo tu potessi innamorarti di me
è il tuo cammino a volte che ti viene incontro
in quelle cose già decise dove io mi aspetto te
la coincidenza ci farà incontrare
e chiamalo destino quel percorso naturale
che due puntini dentro l’universo
raggiungono la strada che li illumina d’immenso
la confidenza mischierà le carte
da non capire mai qual è il punto di confine
e non saper distinguire il tuo corpo
dove finisci tu, comincio io
e questo è il senso di un momento già perfetto
è questo il punto da cui inizia tutto quanto
Arrivi tu
Sei un letto fresco in cui poter dormire
e quel pensiero fatto per peccare
un’altra lettera da non spedire
un piatto comodo da cucinare
se solo io potessi inventarti un giorno
se solo tu potessi innamorarti di me
è il tuo cammino a volte che ti viene incontro
in quelle cose già decise dove io mi aspetto te
la coincidenza ci farà incontrare
e chiamalo destino quel percorso naturale
che due puntini dentro l’universo
raggiungono la strada che li illumina d’immenso
la confidenza mischierà le carte
da non capire mai qual è il punto di confine
e non saper distinguire il tuo corpo
dove finisci tu comincio io
questo è il senso di un momento già perfetto
è questo il punto da cui inizia tutto quanto
Arrivi tu
Sei un bambino a cui devo insegnare
le cose base prima di partire
sei un continente ancora da scoprire
un’occasione che deve arrivare.
Alessandra Amoroso - “Arrivi tu”
We make Tumblr themes